IL DISAGIO DELLA POSTMODERNIT BAUMAN PDF

Im not really going to cover the half of it not even in the quotes I will try to append the problem is that there is so much to this book that Im only going to try to focus on the bits I am going to try to make use of in my thesis eventually. And those bits mostly focus on Baumans idea of the local and the stranger of the tourist and vagabond. So, Marx said that one of the things Capitalism did to ensure lower wages was to create a reserve army of the This is an utterly fascinating book. So, Marx said that one of the things Capitalism did to ensure lower wages was to create a reserve army of the unemployed. The point of this reserve army — over and above forcing down wages, was that it would literally be standing in reserve, that there would come a time when this army or members from that army would need to be deployed. The scientific and technological revolution has diminished the need for such a reserve army.

Author:Mobar Samukus
Country:Mayotte
Language:English (Spanish)
Genre:Politics
Published (Last):28 August 2014
Pages:13
PDF File Size:8.30 Mb
ePub File Size:12.73 Mb
ISBN:670-3-18557-368-1
Downloads:39775
Price:Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader:Maura



FI Anno Accademico - Ai miei genitori Ringraziamenti Desidero ringraziare innanzitutto il Professor Italo Sciuto, per avermi introdotto alla conoscenza dellopera di Zygmunt Bauman e per la costante disponibilit e sollecitudine con cui ha guidato il mio lavoro.

Ringrazio poi i miei genitori, per laiuto ed i consigli che mi hanno fornito durante il periodo universitario, i famigliari, tutti gli amici e quanti mi sono stati vicino. Innanzitutto, per un mio interesse nei confronti delle problematiche sociali. Inoltre, gi dalle prime occasioni in cui ho studiato tale autore, ho ritenuto interessanti le questioni analizzate e ne ho riscontrate molte nella realt attuale.

Per questi motivi, ritengo che le opere di Bauman siano utili per una comprensione di tale realt, dal momento che forniscono una efficace e dettagliata analisi della postmodernit. Dopo una lettura dei libri e di alcuni articoli dellautore, e di libri riguardanti la posizione dei suoi interpreti principali, ho privilegiato per la mia ricerca lultima parte della produzione di Bauman, quella che si inserisce tra lultima parte degli anni 80 del XX secolo e i primi anni del XXI secolo, dal momento che risulta pi attinente alla tematica postmoderna.

Cos, ho cercato di determinare quali fossero le categorie interpretative e le tematiche principali esposte da Bauman che potessero esprimere questo periodo storico e di individuarle allinterno delle opere, in modo da confrontare le differenti posizioni oppure le affinit emergenti.

E risultata, quindi, una serie di problemi che riguardano molti aspetti della postmodernit. Innanzitutto, rilevante il mutamento della concezione dellidentit allinterno della postmodernit la quale, da condizione definitiva e raggiunta dopo una serie di scelte, diviene mutevole e pronta ad essere dismessa quando si profilino delle opportunit migliori, fornite pure dal mercato dei consumi.

Anche le relazioni interpersonali mutano, diventando passibili di interruzione e scioglimento con facilit. Un aspetto della societ che influenza lintero mondo postmoderno quello del consumo, e ci testimoniato dal fatto che il passaggio dalla modernit alla postmodernit stato interpretato, tra le altre spiegazioni, come il passaggio da una societ di produttori ad una societ di consumatori. Ecco, cos, che i consumatori postmoderni vengono in varie opere definiti da Bauman come collezionisti di esperienze.

Ho ritenuto utile, poi, analizzare alcune figure proposte da Bauman, ovverosia il pellegrino per quanto riguarda la modernit, ed il flaneur, il vagabondo, il turista ed il giocatore per quanto riguarda la postmodernit. Trattando le figure riguardanti la postmodernit, sopratutto, sono emerse le conseguenze di alcuni comportamenti sugli atteggiamenti morali e politici degli individui, conseguenze che si concretizzano in una assenza di responsabilit nei confronti dellAltro.

Un altro degli atteggiamenti pi rilevanti per la comprensione della postmodernit quello che viene attuato nei confronti dello straniero. Tale atteggiamento profondamente ambivalente dal momento che, essendo la postmodernit unepoca in cui le differenze sono considerate positivamente e come portatrici di arricchimento culturale, lo straniero sia desiderato per le innovazioni che pu fornire, sia temuto ed isolato per i possibili pericoli di cui portatore per la sicurezza individuale.

In questultimo caso, come afferma Bauman, lo straniero ante portas, ossia isolato nei nuovi ghetti che caratterizzano le citt postmoderne. Esso, proprio per questa ambivalenza, diviene cos un Giano bifronte. Da tale analisi risulta anche la descrizione delle citt postmoderne, caratterizzate da una ricerca indomita di un senso di comunit, e da una sorveglianza con ogni mezzo per la protezione personale.

Le citt postmoderne sono, inoltre, caratterizzate da svariati luoghi pubblici ma non civili, nei quali linterazione tra le persone diviene irrilevante. A parere di Bauman, la ricerca della comunit tradizionale destinata a rimanere senza un esito, poich le citt postmoderne possono essere solo dei surrogati di tale comunit.

Unaltra caratteristica riguardante gli individui postmoderni il loro distacco dalla politica, considerato spesso in maniera negativa. Tale distacco spiegato da Bauman con il fatto che, mentre il potere sempre pi globale ed extraterritoriale, la politica rimane ancorata a livello locale e spesso non riesce a risolvere le problematiche riguardanti il nuovo mondo postmoderno.

Ci potrebbe consistere anche in unelevazione delle forze politiche a livello globale. Nella societ postmoderna onnipresente lincertezza causata da vari aspetti, tra cui le condizioni precarie di vita e di lavoro e le nuove pragmatiche delle relazioni interpersonali.

Tale incertezza si riflette anche nelle concezione del corpo, contemporaneamente recettore di sensazioni e da tenere sotto controllo contro possibili minacce. Dalla problematica del corpo emerge unaltra questione aperta, ossia le nuove frontiere dellingegneria genetica e le loro conseguenze nel futuro. La postmodernit, inoltre, comporta un diverso atteggiamento verso il sacro e la trascendenza.

Infatti, limmortalit viene decostruita attraverso una serie di esperienze a cui tutti possono accedere, come la notoriet momentanea, lappartenenza a comunit transitorie che possano fornire sicurezza o gli eventi artistici non duraturi.

Tale fatto porta con s unaltra questione aperta, dal momento che questa la prima epoca a privilegiare leffimero piuttosto che il duraturo, e le conseguenze di tale processo si potranno verificare solo in futuro.

Ho analizzato le posizioni di alcuni tra i principali interpreti di Zygmunt Bauman, ovverosia quella di Keith Tester allinterno della introduzione dellopera di Bauman Societ, etica, politica. Prophet of Postmodernity. Queste tre posizioni sono importanti per diversi motivi. Tester e Beilharz sono accomunati dal fatto che pongono la produzione di Zygmunt Bauman in contrasto con i grandi sistemi, il primo affermando che Bauman considera la sociologia come riguardante lesperienza umana nella sua interezza, il secondo sostenendo che lopera di Bauman differente dai sistemi di Jurgen Habermas o di Michel Foucault.

Inoltre, sia Tester che Beilharz concordano nel ritenere importante il richiamo di Bauman allincertezza ed allambivalenza presenti allinterno della vita sociale.

Per quanto riguarda le influenze di diversi autori su Bauman, Tester rileva quelle di Gramsci e Simmel, mentre secondo Beilharz Bauman rappresentante della teoria critica ed erede della Scuola di Francoforte.

La posizione di Beilharz poi importante perch sottolinea il distacco operato da Bauman nei confronti di Martin Heidegger e, per contro, la sua vicinanza sia ad allievi del filosofo tedesco, come Hannah Arendt ed Emmanuel Levinas, sia ad un altro importante autore come Max Weber.

La posizione di Smith , invece, completamente diversa da quelle considerate, dal momento che Smith ritiene importante per la produzione di Bauman la sua biografia, e la mette direttamente in connessione con lassimilazione da parte di Bauman dellesperienza postmoderna.

Analizzando in dettaglio tali posizioni, si nota che Keith Tester allinterno della introduzione dellopera di Bauman Societ, etica, politica. Conversazioni con Zygmunt Bauman, tratta prima della vita dellautore, poi delle sue opere ed infine delle motivazioni che lo spingono a trattare la postmodernit.

Innanzitutto, Tester compie un riferimento alla posizione di Dennis Smith, con la quale pi avanti si porr in contrasto, e lo fa citando la biografia di Bauman pubblicata dallo stesso Smith, nella quale questultimo, dopo avere affermato che Bauman uno dei pi interessanti ed influenti commentatori della nostra condizione umana, sostiene che i libri ed i saggi di Bauman sono significativi per comprendere la natura del mondo in cui viviamo perch egli ha vissuto tutte le caratteristiche principali del presente.

Tester espone, quindi, un breve riassunto della vita di Bauman. Egli nacque nel in una famiglia polacca priva di mezzi, con la quale fugg in Unione Sovietica nel , al momento dellinvasione nazista della Polonia. Dopo essersi arruolato nellesercito polacco ed avere combattuto sul fronte russo, intraprese la carriera accademica nei primi anni Cinquanta e insegn presso lUniversit di Varsavia fino al , quando le autorit comuniste, durante una campagna antisemita, lo esiliarono.

Nel divenne docente di Sociologia allUniversit di Leeds, dove rimase fino al pensionamento, avvenuto nel Tester passa poi a trattare le opere di Bauman. A suo parere, si potrebbe affermare che, ad esempio, le figure del vagabondo e del turista, presenti nei libri di Bauman sulla postmodernit, potrebbero riflettere le sue esperienze di esilio forzato.

Oppure, si potrebbe ricondurre il suo impegno nel nome di una morale solida ed indipendente dalle volont personali al desiderio di trovare nuove forme di radicamento in un mondo dominato dalla vita organizzata per le esperienze del turista. Tuttavia, Tester si pone in una posizione polemica rispetto a tutto ci, e sostiene che ricondurre gli interessi di Bauman a questioni biografiche, come fa Smith, comporta alcuni problemi. Innanzitutto, sostenendo che la produzione di Bauman semplicemente una conseguenza delle sue esperienze personali, bisognerebbe affermare la stessa cosa per chiunque altro.

In secondo luogo, non si comprende quello che questo sociologo propone. Tester compie, a proposito di ci, unimportante citazione di Peter Beilharz, secondo la quale Bauman non propenso a raccontare la storia della sua vita. Questo atteggiamento si fonda sulle motivazioni morali e sociologiche descritte da Richard Sennet allinterno di Il declino delluomo pubblico. In tale opera Sennet sostiene che la cultura contemporanea ha eroso la vita pubblica ad un punto tale che il confine tra privato e pubblico non esiste pi.

Prova di ci sono, ad esempio, i talk show televisivi o le biografie create apposta per il mercato. Secondo Sennet, tale tipo di cultura segna la fine della vita pubblica, e tutto ci presenti anche nella trattazione di Bauman riguardo alla postmodernit. Il rifiuto di Bauman di parlare della sua biografia , quindi, il rifiuto di prendere parte a tale meccanismo culturale. E dunque evidente, secondo Tester, che la pratica sociale richiede di non fondarsi sulla biografia e di considerare qualcosa di pi importante sul piano pubblico.

Tale argomentazione anche connessa agli argomenti morali che ricorrono nelle opere di Bauman sulla postmodernit, secondo i quali il punto vivere per laltro. Unaltra rilevante affermazione di Tester quella secondo la quale Bauman un individuo privato che esorta a partecipare alla vita pubblica.

Egli passa poi ad affrontare la produzione di Bauman. A parere di Tester, Bauman sintetizza quello che accade e quello che importante riguardo la contemporaneit e lo offre al pubblico dibattito. Qui si trova anche il punto pi importante per quanto riguarda lanalisi di Tester, ovverosia laffermazione per cui lo stesso Bauman non un costruttore di sistemi.

Bauman, infatti, ritiene che la sociologia catturi ed abbracci lesperienza umana nella sua interezza; lesperienza umana non tiene in considerazione i confini tra la sfera sociale, politica o economica, e la stessa cosa fa la sociologia. Egli sostiene, cos, che i confini interdisciplinari debbano essere ignorati a vantaggio di una conoscenza pi completa e pertinente del mondo sociale. Questa posizione di Tester riguardo alla produzione di Bauman espressa chiaramente nellaffermazione per cui quella di Bauman una sociologia allinsegna delleclettismo e delluniversalit.

Tester mostra che, secondo Bauman, si ha bisogno di una sociologia mutevole per comprendere la mutevolezza della vita umana. Inoltre, Bauman intende dimostrare che esiste unalternativa a quanto oggi sembra naturale, ovvio, inevitabile. Tale interesse, come si gi considerato, conseguente allinfluenza esercitata su Bauman da due autori: Antonio Gramsci e Georg Simmel. Lopera di Gramsci ha fatto comprendere a Bauman che gli esseri umani possiedono in s la capacit di creare il mondo, e che il senso comune promosso dalle 1 Zygmunt Bauman, Keith Tester, Societ, etica, politica.

Conversazioni con Zygmunt Bauman, Cortina, Milano, , pag. Gramsci gli ha mostrato che i fatti possono cambiare e che esistono alternative. In questo senso, la cultura diviene espressione della consapevolezza dellesistenza di unalternativa.

Daltro canto, Simmel ha mostrato a Bauman che lambivalenza e lincertezza sono lessenza di quella vita sociale di cui la sociologia cattura il flusso. Tester ritiene essere conseguenza di ci il fatto che Bauman non si interessi della sociologia americana parsoniana e post parsoniana, la quale insiste sul problema dellordine. Bauman obietterebbe che questo non tanto una questione di categorie sociologiche, quanto un problema politico e materiale per gli uomini.

Bauman fa, nella descrizione operata da Tester, una sociologia eclettica per dimostrare che il mondo pu essere diverso da quello che e che esiste unalternativa. Lanalisi di Tester poi rilevante quando si sofferma sulle motivazioni per cui Bauman fa quello che fa. Tester, infatti, sostiene che secondo Bauman le questioni morali non possono essere ridotte a volont personali, a posizioni ed esperienze di gruppi specifici o a procedure metodologiche, ma nemmeno possono essere analizzate movendo da qualcosa di pi fondamentale.

La moralit, a parere di Bauman, riguarda limpegno verso laltro. Egli lega la pratica della sociologia a valori che appartengono ad altri campi oltre che alla sociologia stessa e che si rivolgono a tutti gli uomini. Bauman motivato da tutto ci. Tester conclude affermando che il lavoro di Bauman guidato da un grande impegno verso lumanit. Dialectic of Modernity.

Nella prefazione, Beilharz afferma che Bauman spesso riconosciuto come il maggiore rappresentante sociologico per quanto riguarda lanalisi della postmodernit. Inoltre, a parere di Beilharz, lopera di Bauman estesa e varia e, come si gi considerato, nega la natura sistemica o la traiettoria relativamente chiara che caratterizza altri autori come Jurgen Habermas o Michel Foucault.

Si nota qui la vicinanza tra la posizione di Beilharz e quella di Tester. Linteresse dellopera di Bauman , secondo Beilharz, dovuto ad una combinazione di comprensione sociologica e di capacit personale. Il suo approccio non quello del sociologo professionale, ed il suo esempio classico Simmel, non Durkheim.

Beilharz, nellaffermare linfluenza di Simmel su Bauman, si pone ancora nella stessa posizione di Tester. La conclusione di Zygmunt Bauman. Dialectic of Modernity importante perch in essa Beilharz propone un confronto tra Bauman ed altri autori. Beilharz afferma che Bauman , tra le altre cose, un messaggero culturale tra noi ed i suoi pari, e tra noi ed i classici della teoria sociale.

Il campo pi vasto in cui si inserisce , come si gi considerato, principalmente quella che ancora oggi viene chiamata teoria critica, la quale comincia con Marx e prosegue attraverso le opere della Scuola di Francoforte ed i suoi percorsi paralleli francesi, rappresentante dei quali Foucault.

Beilharz rileva che poich la teoria critica, nel senso principale, una critica della modernit, di conseguenza anche il lavoro di Bauman necessariamente un contributo a tale critica.

La struttura e lordine sono tra le caratteristiche fondamentali della modernit, e, a parere di Beilharz, vengono sottoposte da Bauman ad una critica. Tuttavia, egli rimane ambivalente, piuttosto che in una posizione negativa, rispetto al mondo che viene generato. La nostra, come Beilharz afferma anche nel titolo di tale opera, una dialettica della modernit.

La modernit ed il modernismo si scontrano con lambivalenza, ed anzi la favoriscono; la moderna volont di controllo profondamente superstiziosa, ed in questo senso la modernit rimane tradizionalista piuttosto che pienamente moderna.

EMBEDDED SQL IN RPGLE PDF

Il disagio della postmodernità

Yoramar This book is not yet featured on Listopia. Amazon Drive Cloud storage from Amazon. Learn more about Amazon Giveaway. ComiXology Thousands of Digital Comics. Dorota rated it really liked it Jun 16, Dal punto di vista dei bisogni umani, appaiono tutte dei vicoli ciechi. To ask other readers questions about Postmodernity and Its Discontentsplease sign up.

BRENDAN BRAZIER THRIVE FITNESS PDF

Il disagio della postmodernità

.

Related Articles